La Città di Fiumicino è da sempre luogo prescelto come set naturale di registi e produttori nazionali ed internazionali.
La storia nel cinema risale, in particolare, dai primi anni ’50 quando il Maestro Federico Fellini girò alcune scene più emblematiche del film “La Strada” proprio nei luoghi storici e caratteristici di Fiumicino.

Nel film girato nel 1954, Premio Oscar per il miglior film straniero, si possono facilmente distinguere luoghi del centro storico di Fiumicino come Piazza Giovan Battista Grassi ed il suo monumento ai caduti, posti prescelti per lo spettacolo della triste protagonista Giulietta Masina, nei panni di Gelsomina, dedita ad intrattenere, insieme con Anthony Quinn, il mangiatore di fuoco Zampanò, il pubblico locale composto da bambini e giovani della zona, di cui alcuni conservano ancora un gradito ricordo.

Altre riprese del territorio sono state realizzate, sempre nel film “La Strada” in Via della Pesca a Fiumicino ed in Via Coccia di Morto verso la località di Focene dove stazionava il carrozzone degli artisti.

Il regista Federico Fellini è stato da sempre legato al territorio di Fiumicino ed alle sue località scegliendo, per esempio, Fregene come luogo preferito per il riposo e la scrittura di nuove sceneggiature, insieme con l’amico Ennio Flaiano, scrittore e giornalista che collaborò con il maestro ai soggetti dei più celebri film del regista riminese.

Anche il primo film scritto e diretto interamente dal regista, nel 1952, ebbe Fiumicino tra i suoi scenari. La Pineta di Fregene fu, infatti, il luogo prescelto per le riprese de “Lo Sceicco Bianco”, nella celebre immagine con protagonista l’idolo dei fotoromanzi, Alberto Sordi, nei panni di Fernando Rivoli, che si dondola sull’altalena. Con il film “Amarcord” Fellini ha continuato a girare a Fiumicino, in particolare nella zona oggi del molo e di Piazzale Mediterraneo, dove nel 1973 filmò alcune delle scene più emblematiche del film compresa l’attesa, tra decine di imbarcazioni, dell’attracco del famoso transatlantico Rex.

Altre piccole riprese del territorio furono realizzate dal maestro nelle località di Passoscuro per quello che riguarda la scena finale de “La Dolce Vita” e “Giulietta degli Spiriti”.

Non solo Fellini scelse Fiumicino come set ideale dei suoi soggetti, per esempio, anche Aldo Fabrizi, nel 1951, girò le famose goliardiche scene sulla spiaggia de “La Famiglia Passaguai” negli stabilimenti balneari del Lungomare della Salute. Molti altri registi ed attori sono particolarmente legati a Fiumicino come Pier Paolo Pasolini ed i fratelli Citti, i quali quest’ultimi scelsero la cittadina come luogo di residenza.

Ancora oggi la Città di Fiumicino è un set privilegiato per registi e produttori in particolare di fiction e spot televisivi che scelgono il territorio per la sua ricchezza di paesaggi e tesori naturalistici.

 

 

"Le immagini dei film e degli artisti che li interpretano sono tratte dalle opere menzionate.
I diritti relativi alle immagini sono di proprietà degli autori e delle case di produzione e distribuzione dei film citati."

 

Città di Fiumicino

Città di Fiumicino

 

Fiumicino e il cinema

Fiumicino e il cinema

 

Fiumicino Online

Fiumicino Online

 

 

Aci Onlus

Acis Onlus

 

Canale 10

Canale 10

 

video fiumicinocinema

Video